Amazon si è comprato la Premier League

Il triennio 2019-2022 deve ancora iniziare ufficialmente ma, almeno in Inghilterra, porta con sé una grandissima novità. Come annunciato stamattina, Amazon è riuscito ad aggiudicarsi uno degli ultimi due bandi che assegnavano i diritti tv in Inghilterra e si è assicurato la possibilità di mostrare sul proprio canale video ufficiale ben 20 partite all’anno a partire dalla stagione 2019-2020.

I dati economici dell’accordo non sono ancora stati resi noti, ma quello che si sa con precisione sono le partite che il colosso di rivendita online mondiale mostrerà in esclusiva per i propri abbonati: a partire dalla metà di dicembre fino a tutto il Boxing Day compreso, i match saranno visibili solo ed esclusivamente sul canale di Amazon Prime UK.

Oltre alle dirette, verranno trasmessi settimanalmente gli highlights e i momenti salienti di ogni giornata, con approfondimenti sui principali protagonisti della stagione. Per abbonarsi a Prime il costo effettivo è di 79 sterline (circa 86 euro) per il ticket annuale oppure 7,99 sterline (circa 9 euro) se si opta per l’opzione con scadenza mensile.

Come specificato qui sopra, le partite saranno visibili solo ed esclusivamente per gli abbonati ad Amazon Prime UK e quindi a persone che effettivamente risiedono in Inghilterra. Per chi abita stabilmente in Italia, basterà un amico residente oltremanica per gustarsi a un costo veramente esiguo l’opportunità dal proprio salotto di casa (in aggiunta sarà necessario un VPN di buona qualità, ma questo non è chiaramente il sito per capire come fare).

Per Amazon comunque, non dovrebbero esserci particolari problemi tecnici per la trasmissione dei match in diretta: il colosso americano già da qualche mese trasmette in esclusiva i match dello US Open (Tennis), ATP World Tour (Tennis) e alcuni match della NFL.