Il nuovo (assurdo) centro sportivo del Leicester City

Il Leicester City ha deciso di investire le carovane di milioni di sterline guadagnate negli ultimi anni e derivanti sia dalla vittoria del titolo nel 2016, sia dalla ripartizione dei diritti tv della Premier League, in maniera intelligente e alquanto futuristica.

Il club inglese ha infatti confermato di aver ottenuto una buonissima parte dei permessi necessari per la costruzione di un nuovo centro sportivo. La struttura si appresta ad essere una delle più belle e all’avanguardia di tutta Europa e sarà situata a Charnwood, località a 8 miglia a nord di Leicester.

Nel progetto presentato dalla società, all’interno del perimetro di 185 acri (poco meno di un chilometro quadrato) nel quale verrà costruita la struttura, è inclusa la creazione di:

– Un mini stadio (coperto) con una tribuna di 499 posti
– 12 campi di calcio (grandezza regolare)
– 6 campi di calcio a 7
– 4 Vasche per l’idroterapia
– Palestra
– Infermeria
– Centro riabilitativo
– Sala da pranzo
– Sala relax (post allenamento)

Inoltre, il club sta lavorando per la creazione di un’area che verrà utilizzata solo ed esclusivamente alla prima storica “scuola di giardinieri” del Regno Unito, ovvero una zona all’interno della quale i giardinieri stipendiati dal club riceveranno istruzioni e insegnamenti per migliorare le loro abilità e le loro conoscenze sul lavoro.

Al momento alcuni residenti dell’area circondante si sono opposti alla costruzione dell’impianto perché, a detta loro, aumenterebbe il traffico rendendo la zona un inferno, avrebbe un impatto devastante sull’intera area dal punto di vista dell’inquinamento e creerebbe non pochi disagi qualora vengano ospitati eventi sportivi o partite delle squadre giovanili (che andrebbero di conseguenza a riempire la tribuna).

previous arrow
next arrow
ArrowArrow
Slider

Se il tutto dovesse andare in porto e il comune di Leicester dovesse concedere tutti i permessi necessari, saremo davvero di fronte a una struttura futuristica che nulla avrebbe da invidiare ai centri sportivi dei top club.