Esiste solo Maguire?

Sembra davvero che il Manchester United stia trattando Harry Maguire. Anzi, sembra che il Manchester United stia offrendo qualcosa come 80 milioni di sterline al Leicester City per assicurarsi Harry Maguire. Per carità, la nostra competenza in materia di calciomercato non è eccelsa ma ci sembra un tantino esagerato il fatto che le Foxes valutino così tanto un giocatore come Maguire e che i Red Devils, dal canto loro, tengano davvero in considerazione l’opportunità di acquistarlo a quella cifra.

Lungi da noi avere la presunzione di stabilire se una cosa sia sbagliata o meno, ma un’analisi della situazione è quantomeno obbligatoria. Maguire è uno dei difensori centrali che più degli altri ha avuto modo di dimostrare le proprie qualità nel corso delle ultime due stagioni. La titolarità conquistata al centro della difesa del Leicester City, la fiducia riposta in lui da Southgate e i risultati ottenuti con club e nazionale hanno fatto di lui un giocatore chiacchieratissimo sotto diversi aspetti.

È grande e grosso (1,94 metri d’altezza per 100 kg), è goffo nei movimenti ma è maledettamente efficace. Ha fatto della stazza e della forza fisica i suoi cavalli di battaglia, riuscendo a sopperire alle evidenti difficoltà tecniche e d’impostazione del gioco. Ha dato modo ai propri giocatori di credere in lui e di crescere sotto tutti gli aspetti, non solo quello tecnico – tattico, ma davvero uno dei club più importanti d’Inghilterra ne valuta l’acquisto a certe cifre? Il Manchester United ha sicuramente la necessità di ricostruire l’intero riparto difensivo e in questo senso Solskjaer è conscio dello sforzo economico al quale la società dovrà andare incontro, ma… c’è sempre un ma.

A quelle cifre, siamo proprio così sicuri che i Red Devils non riescano ad avere qualcun altro, magari più giovane e performante? Non è che questo continuo tira e molla con il Leicester City sul prezzo del cartellino del giocatore abbia confuso le idee alla dirigenza del Manchester United, che ora vuole a tutti i costi portare a termine l’operazione senza nemmeno valutare un piano B?

In tal senso, abbiamo provato a muoverci noi, analizzando con attenzione il mercato dei difensori e rispolverando qualche profilo che potrebbe tranquillamente accasarsi a Old Trafford senza far rimpiangere Maguire o sgravando la società da un investimento così oneroso.

1) Dayot Upamecano

Sul 20enne centrale del Lipsia c’è già da tempo il Milan, che valuta un profilo giovane e di prospettiva da affiancare a Romagnoli, ma la forza economica e l’appeal del Manchester United potrebbero sicuramente fare la differenza in una potenziale trattativa. Il club tedesco non lo ritiene incedibile, ma soprattutto lo potrebbe far partire per un cifra di poco superiore ai 50 milioni di euro. Un giocatore che mixa perfettamente le proprie abilità difensive a quelle tecniche e che a Solskjaer potrebbe fare forse più comodo di Maguire.

2) Alessio Romagnoli

Il centrale del Milan è ritenuto incedibile dal club rossonero ma attenzione, anche gli incedibili hanno un costo. Romagnoli è capitano del Milan e uno dei cardini sui quali Giampaolo tenterà di ricostruire la squadra, ma di fronte a un’offerta importante (e qui si che avrebbe senso pareggiare quella pensata per Maguire) lo United potrebbe assicurarsene le prestazioni. Le capacità tecniche di Romagnoli lo rendono il centrale perfetto per Solskjaer, che cerca un giocatore bravo a difendere ma anche abile nel far ripartire la squadra e impostare l’azione.

3) Samuel Umtiti

Un campione del mondo in carica non può che essere un valore aggiunto in una squadra che ha bisogno di ritrovare la propria identità ed è alla ricerca di profili che grazie alla loro esperienza e professionalità possano dare un aiuto concreto alla rinascita del club. Il centrale francese del Barcellona sembra essere un profilo che rispecchia le aspettative di Solskjaer e per una cifra non superiore ai 60 milioni di euro potrebbe lasciare i blaugrana. E poi, per finanziare il ritorno di Neymar, qualcuno dovrà pur partire, no?

4) Luca Ercolani

Chi??? In molti forse ancora non conoscono nel dettaglio il centrale dell’academy dei Red Devils ma chi lo ha seguito da vicino in queste ultime due stagioni, ne conosce il vero potenziale. Un giocatore che fa della forza fisica e dell’anticipo le proprie caratteristiche principali, oltre a una spiccata dote nell’impostazione del gioco: Solskjaer non ha ancora avuto modo di testarlo in prima squadra ma vista la carenza di alternativa, la stagione 2019/2020 potrebbe essere quella del suo definitivo approdo in prima squadra.

5) Toby Alderweireld

Perché no? 30 anni ma ancora un discreto atletismo e un costo tutto sommato contenuto: nel centrale belga del Tottenham Solskjaer potrebbe trovare quel giusto mix di esperienza e abilità che cerca per il suo Manchester United. Visti gli ottimi rapporti tra le due società, perché non provarci?