Perché proprio “mercoledì”?

Non ci crediamo assolutamente che nessuno di voi, almeno una volta della vita, si sia mai chiesto: per quale diavolo di motivo a Sheffield c’è una squadra che fa Mercoledì di “cognome”? Effettivamente è strano. Di solito, se una città divide la propria fede calcistica in due o più società, l’unico vero tratto distintivo sta nei sostantivi “City”, “United” o “Rovers” ma non certamente un giorno della settimana.

Ebbene, nonostante alla domanda venga da rispondere istintivamente “perché sono stati fondati di mercoledì”, la risposta è molto più complicata di quanto sembri. Sheffield è una delle città più “operaie” dell’intero Regno Unito, ha sempre fatto delle proprie fabbriche e industrie un vero e proprio tratto distintivo, facendo del proprio lato working class un punto di forza non indifferenti.

Anche i fondatori degli Owls (il soprannome con il quale lo Sheffield Wednesday è conosciuto oltremanica, ndr), come del resto la gran parte degli abitanti di Sheffield all’epoca, lavoravano nel settore siderurgico, costretti a stressanti turni di lavoro e orari al limite dello sostenibile. Per molti, moltissimi gli unici giorni liberi della settimana erano il sabato o la domenica, per questo li dedicavano a fare la spesa o portare a termine altre commissioni per le quali non avevano tempo durante la settimana.

La settimana, precisamente il mercoledì infatti, divennero così i giorni di riposo degli altri lavoratori come macellai, cartolai e panifici. Non a caso, i primi componenti dello Sheffield Wednesday Football Club erano macellai, e dal momento che la loro vita lavorativa dipendeva da quanta spesa facevano gli operai nei weekend, scelsero il mercoledì come giornata ufficiale per allenarsi e/o disputare le partite di campionato, ovvero il loro unico day-off della settimana.

I fondatori e primi giocatori del Wednesday, non avevano alternative. Fu proprio per quel motivo che il board societario decise all’unanimità di fare del mercoledì un proprio marchio di fabbrica, inserendolo addirittura nel nome ufficiale del club.

Le industrie e tutti gli stabilimenti che in quel tempo sorgevano un po’ ovunque (centro cittadino compreso) e che hanno irrimediabilmente cambiato l’immagine urbanistica di Sheffield, rappresentavano il cuore pulsante dell’economia inglese e, a maggior ragione, non potevano fermare la propria attività per nessuna ragione al mondo, eccetto che il mercoledì.